“Sì” al referendum di Ottobre SVOLTA DEFINITIVA per il cambiamento

“Sì” al referendum di Ottobre SVOLTA DEFINITIVA per il cambiamento

Con la presentazione del Comitato Regionale per il Sì al referendum costituzionale di Ottobre, inizia il percorso per spiegare a tutti i cittadini le motivazioni del sì e quali saranno i cambiamenti introdotti con la riforma. In tal merito, a questo link trovate un po’ di opinioni dei rappresentanti presenti

https://www.facebook.com/story.php?story_fbid=1001795859869705&id=995355453847079).

Il Sì alla riforma costituzionale costituisce il cuore del processo di cambiamento iniziato due anni fa con l’avvento del Governo Renzi. Soprattutto il superamento del bicameralismo perfetto permetterà maggiore stabilità di governo, più velocità nel legiferare e una riduzione sostanziale del numero dei parlamentari, nello specifico dei senatori. Dopo tanti anni di discorsi e propositi inconcludenti, siamo ad un passo da quanto molti, di destra a di sinistra, hanno annunciato ma mai veramente voluto o neanche lontanamente sfiorato.

Vogliamo spiegare in modo civile e con toni misurati il merito della riforma, senza strumentalizzazioni in chiave elettorale. Non trovo giusto e intellettualmente onesto personificare il tema del referendum in “Renzi si o Renzi no”. L’occasione che abbiamo davanti per diventare un paese moderno e dinamico non può essere sprecata per i soliti interessi di bottega.

Ho la convinzione che il Sì al referendum sarà decisivo per il definitivo cambiamento del nostro paese. Un Governo più stabile e snello è il presupposto fondamentale per il rilancio dell’economia di una nazione e, quindi, anche per la creazione di nuovi posti di lavoro.

Da oggi è possibile aprire un comitato per il Sì registrandosi sul sito www.bastaunsi.it oppure aderendo ad uno di quelli già costituiti. Anche io ne ho costituito uno #tiConsiglioSiPrato. Se volete aderire o avere maggiori informazioni contattami senza alcun problema.